Arredamento per un soggiorno moderno di design: da dove cominciare?

L’arredamento per un soggiorno moderno di design deve necessariamente rispettare alcune regole di stile. Questo genere di arredo, infatti, si caratterizza per le sue linee essenziali, nette e rigorose, ma può essere interpretato in diversi modi, a seconda dello stile della casa e delle esigenze di chi la abita. Il primo consiglio, dunque, è proprio quello di personalizzare l’arredamento con qualche elemento che contrasti, per evitare che l’effetto finale sia un ambiente troppo banale e anonimo: può essere un pezzo di design, una parete diversa dalle altre, tessili dai colori arcobaleno, scegliete voi, avendo sempre cura di non creare pasticci di stili e tonalità. E adesso, ecco qualche consiglio su come creare un arredamento per un soggiorno moderno, che sia di design e allo stesso tempo funzionale.

La palette di colori in un soggiorno moderno

I colori rivestono un’importanza fondamentale in qualsiasi arredamento. Affinché l’ambiente risulti armonioso, piacevole e rilassante, la palette dovrà essere sobria e neutra, giocando sulle tonalità del bianco, del grigio e di tutte le loro sfumature: puoi optare per colori tendenti al freddo, come il grigio perla, oppure al caldo, come il tortora, e declinarli in varie sfumature. Rimanendo su colori chiari, otterrai anche il vantaggio di far apparire la tua zona living più grande, accogliente e luminosa. Su una base di colori neutri, è d’obbligo inserire qualche elemento e dettaglio che siano a contrasto, proprio per evitare un effetto troppo asettico: scegliete in base ai vostri gusti personali, da un raffinatissimo nero a un vivace giallo fino alle rilassanti sfumature del verde, qualsiasi colore è adatto se piace a te, basta non fare confusione e rimanere su uno al massimo.

Un pezzo di design che sia protagonista

poltrona loft mobilmarket
Poltrona Barcelona

Quando scegli gli elementi che faranno parte della tua zona living, considera di inserire anche un pezzo di design, ma non più di uno. Una poltrona Barcellona accanto al divano, una lampada Arco sopra il tavolo da pranzo o un tavolino da fumo Saarinen daranno quel tocco iconico e senza tempo che serve ad un arredamento per un soggiorno moderno. L’importante è non esagerare: un pezzo di design è sufficiente. Abbinandone due o più, c’è il rischio molto alto che tu faccia confusione e accosti due elementi di stili molto lontani tra loro; inoltre, il tuo pezzo di design dovrà essere il protagonista della stanza, colui che cattura immediatamente l’attenzione di chi entra e che si fa notare per la sua iconica bellezza, e questo è possibile solo se ce n’è uno solo.

Tappeti e tessili, per il tocco finale

Tappeto Ginevra

Infine, dovrai prestare particolare attenzione a tutto quello che non è propriamente mobilio ma decorazione, in particolare i tessili. Sono loro che faranno la differenza, il dettaglio di stile che caratterizzerà l’intero ambiente: puoi ad esempio considerare l’idea di creare giochi di colore scegliendo tende e cuscini di vari stili e tendenze, sempre rimanendo all’interno della stessa palette e dello stesso soggetto (per esempio, se scegli il tema botanico non inserire elementi geometrici!). Per quanto riguarda i tappeti, invece, possono rivelarsi molto utili per delimitare gli spazi in modo armonico e naturale, creando una sorta di perimetro virtuale: per esempio, un tappeto davanti al divano delimita l’area relax e la separa dalla zona pranzo. Inoltre, in caso di pavimenti delicati come un parquet, un tappeto spesso può essere utile anche a proteggere il pavimento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *